10 Dic 2022 | C Gold

Anzio mette la terza, sconfitta la Smit dopo 40′ di battaglia

Terza vittoria consecutiva per Anzio che sconfigge la Smit a domicilio al termine di una partita difficilissima.
Nel primo quarto partono forte i padroni di casa che trovano due triple consecutive con Corvo, ma i ragazzi di coach Melchiorri non si scompongono e dopo un paio di tiri sputati dal ferro piazzano un parziale di 14-2 che costringe Libutti al primo timeout (8-16). Merito di un attacco che gira a meraviglia trovando protagonisti diversi in ogni azione per tutto il primo quarto. I romani restano aggrappati al match grazie al tiro pesante, sebbene Anzio prima con Conte e Nardi e poi con un Pecetta immarcabile nel secondo quarto tenti più volte la fuga, non riuscendo mai ad andare oltre il +11 di metà periodo (18-29). Finale di frazione caratterizzato da percentuali bassissime da una parte e dall’altra, complici ottime difese aiutate da attacchi non più fluidi come ad inizio gara.
Anzio riesce a mantenere la doppia cifra di vantaggio all’intervallo (23-34), ma al rientro dagli spogliatoi deve fronteggiare il primo tentativo di rimonta di Smit che approfitta di un paio di amnesie anziati sotto i tabelloni e tocca il -6 dopo appena tre minuti (29-35).
Appena diminuisce il divario si alza il livello d’intensità su entrambe le metà campo e a giovarne sono i più giovani in campo. Non è un caso che alla fisicità di Angarica risponda il talento di un immarcabile Conte, protagonista di un terzo quarto condito da 14 punti e giocate chirurgiche che tengono Anzio sempre in controllo (46-54 dopo 30’).
In avvio di quarto periodo si segna col contagocce, forse anche per il nervosismo dovuto a un paio di falli tecnici e antisportivi fischiati da ambo le parti.
Anzio alterna attacchi statici che producono palle perse o forzature ad ottimi attacchi non concretizzati. Ne approfitta la Smit, con Corvo che punisce di nuovo dalla linea dei tre punti e porta quasi silenziosamente i suoi a -1, costringendo Melchiorri al timeout (53-54).
Gli ospiti iniziano a vedere i fantasmi di Pass e Carver a causa del prolungato blackout offensivo, mentre la Smit allunga il parziale ad un perentorio 15-1 e sorpassa per la prima volta dopo 35’ trovando in Angarica la chiave (57-54).
Quando l’inerzia sembra pendere totalmente a favore dei locali Anzio si scuote grazie all’esperienza di Nardi e Pecetta, bravi a guadagnarsi gite in lunetta che valgono il nuovo sorpasso a tre minuti dalla fine. L’attacco di Smit invece non trova più soluzioni e Di Viccaro punisce con la tripla del +5 che sembra chiudere la pratica (57-62). I locali però si confermano squadra che non molla mai e in un amen si riportano a -1 con un libero e una tripla di Fabrizi. Melchiorri non chiama timeout e fa bene, perché nel nuovo momento di difficoltà è il solito Conte a togliere le castagne dal fuoco piazzando una tripla pesantissima a 30 secondi dalla fine che taglia le gambe a Corvo e compagni.
Punteggio finale che recita 63-67 in favore di Anzio, capace di reagire alla rimonta di una coriacea Smit e vincere una partita per niente scontata.
Prossimo appuntamento per i ragazzi di Melchiorri mercoledì in casa contro Cassino nel recupero della 7ª giornata, in cerca del quarto successo consecutivo.

Smit Roma-Anzio Basket 63-67
15-19; 23-34 (8-15); 46-54 (23-20); 63-67 (17-13)
Smit: Zollo 4, Pinfildi 6, Jovanovic 4, Filippo, Marchegiani 5, Spinosa, Angarica 12, Antolini 3, Corvo 19, Tripi, Bonarrigo (ne), Fabrizi 10
Anzio Basket:
Di Viccaro 5, Conte M. (ne), Coronini 4, D’Alfonso 4, Pecetta 20, Camillo, Vergari 2, Nardi 8, Bagni, Conte S. 24